Revoca dell’abbinamento

Quando due mesi fa a Firenze abbiamo visto la scheda di nostro figlio insieme a Daniele, ci siamo messi il cuore in pace. C’era un papà, abbiamo chiesto dunque “ma se questo padre ricompare?”. La risposta è stata sicura: i genitori non si presentano alle udienze o si presentano raramente e i casi in cui c’è un problema si contano sulle dita di una mano.

Perfetto. Se non lo sa l’ente, che lavora da anni con questa realtà, chi lo deve sapere?

Eravamo pronti alla partenza: sapevamo di altre coppie con l’abbinamento al nostro stesso giorno che partivano il 15 di giugno. Dunque, tutto regolare.

La settimana scorsa, martedì, mio marito ha ricevuto la fatidica telefonata dall’Ente.

Ma per farci sapere che “qualcosa è andato storto” e che il padre all’udienza si è presentato, ed ha rinunciato all’adozione internazionale per il figlio. Lo lascia in orfanotrofio non potendo mantenerlo ma così può andare a trovarlo. E’ un suo sacrosanto diritto, è la cosa migliore per S.

Ma l’ente?
Una pratica presa con leggerezza, la nostra, sottovalutata, a dir poco. Noi, che abbiamo rinunciato al rischio giuridico in accordo con i servizi sociali che hanno spinto – giustamente – a farlo per tutelare il figlio che già abbiamo…. ci siamo ritrovati non tutelati noi stessi come coppia e famiglia proprio con un rischio giuridico sottovalutato… della quale sostanzialmente non siamo stati informati…. o perlomeno ci era stato garantito che nulla sarebbe accaduto, poichè avviene raramente e noi, figuriamoci, non dovevamo pensarci nemmeno.

E invece toh, le tue certezze si sfaldano e l’immagine di quel bambino che hai tenuto sul comodino per due mesi, svanisce nel nulla.

I servizi sociali sono stati avvisati, ci hanno chiamato e abbiamo fatto un colloquio dettagliato. Il Tribunale di Trieste ha ricevuto l’informativa dei servizi sul caso. Il passo successivo è una bella letterina al cai, che va informato dell’accaduto.

Ci vogliono controllo e certezze, non nuvolati racconti alle coppie che si fidano ciecamente….

E poi, dov’è la tutela della privacy dei minori? Abbiamo tutti i dati di questo bambino e del padre, sappiamo in quale orfanotrofio si trova…… è gravissimo, ci sono persone senza scrupoli e con molti soldi che tutto possono.
E la tutela delle coppie?

Non siamo solo bonifici, siamo anche fatti di carne!

E ora, attendiamo un nuovo abbinamento, dopo questa bella botta.

Tenete alta la guardia con gli enti: ultimamente si stanno comportando veramente male, soprattutto nella fase “abbinamenti” (vedi articolo di Repubblica di due sabati fa – inserto)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Revoca dell’abbinamento

  1. Pingback: Il tempo dell’attesa | Stiamo adottando….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...