Piccolo diario della gravidanza (parte prima)

24 agosto 2006, 12:46

Caro Daniele,
preparando il trasloco definitivo da Albano per tornare a Udine da voi, scartabellando tra tutte le cianfrusaglie ho trovato un quaderno con un minidiario scritto dalla mamma quando tu eri ancora nel suo pancione. Lo riscrivo qui, così quando sarai più grande lo rileggerai, e noi con te…

"La discussione sul tuo nome è stata lunga. Ancora non sappiamo se sei femminuccia o maschietto, ma intanto il nome, in entrambi i casi, lo abbiamo pensato.
Ti chiamerai Daniele se sei maschietto. Invece sarai Sofia se femminuccia. Mamma e papà sono comunque sempre indecisi, per cui a pensarci bene, è ovvio, la decisione finale ancora non c’è."

"15 Settembre 2004 (14° settimana):
Oggi ti sei mosso parecchio. All’inizio ho pensato che se stavo bella tranquilla magari ti calmavi e io ti sentivo, poi ho pensato bene di uscire a fare un giro a piedi. Così, magari, ti stancavi anche tu 🙂 e infatti così è successo… Il tuo papà è partito solo mercoledì eppure già ci manca, vero? Ha parlato con il suo prof. e gli ha dato notizie ottimistiche sulla tesi.
Non eri atteso, così ora tutto avviene in fretta. Papà deve terminare gli studi, darre l’ultimo esame a fine settembre e vorrebbe dare la tesi per il 2 Dicembre, sempre che tutto vada bene. Mi hanno detto che dovrei farti sentire la musica… lo ha detto anche il tuo papà… vedremo! Adesso che ti sento tutto è cambiato: prima, anche se ti ho visto nell’ecografia stampata su foto, ti sentivamo astratto, ora è diverso… con l’orecchio appoggiato sulla pancia il papà sentiva il tuo cuore e io gli chiedevo spesso di farlo, forse un po’ invidiandogli questa possibilità, non avendo ideadella tua presenza, non potendo percepire la tua presenza. E proprio quando il papà era qui ho iniziato a sentire i tuoi movimenti, quando attraversavi i miei spazi; ora, invece, sento ogni tuo momento di sonno e di veglia, i colpetti che mi dai, i pugni o i calci, chissà…
Insomma, ora so che ci sei e questo mi rende apprensiva."

"16 Settembre 2004:
Oggi io e papà abbiamo parlato delle cose che ti riguarderanno… avrai la culla fatta dalla nonna Luciana, la carrozzina di Marzia, il mio lettino, il passeggino di Silvia o Cinzia, il seggiolino dell’auto di quando sarai grande e anche piccolo, le uniche cose che ti mancano sono il seggiolone per mangiare, preferirei che tu avessi quello da tavolo, e il girellino per essere pronto a camminare…
Oggi ti ho solo sentito due volte… poi non sono stata molto bene, ho la pressione bassa… Ho letto che prossimamente ingrasserò fino a 240 grammi a settimana… per cui inizierai ad ingombrare! 🙂
Oggi papà ed io abbiamo deciso di riaprire un account su ebay per poter vendere, magari, qualcosina su internet.
Speriamo benone."

 

(continua…)


Annunci

2 risposte a Piccolo diario della gravidanza (parte prima)

  1. pallyna ha detto:

    bellissimo questo blog…
    io ho avuto un rapporto pessimo con mio padre…

    ho un carissimo amico…no, ho il mio amore, che è padre. Che come te si preoccupa della felicità del figlio. Siete tanto belli.
    Peccato che lui non mi ama.

  2. Eoloildio ha detto:

    Ciao. Io anche mi chiamo Daniele. Sono gay e probabilmente non avrò un figlio, anche se tanto lo desidererei. E’ bello sentire il bimbo crescere. un esserino che si amerà per sempre incondizionatamente.
    Comunque andranno le cose, i lavori, le vostre vite, siete fortunati perchè avete fatto l’unica cosa che rende l’uomo capace d’amare senza nulla chiedere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...